Acne

L’acne è il problema di molti giovani, perché proprio quando scoprono l’altro sesso, e vorrebbero essere perfetti, ecco questi brufoli che compaiono.

L’acne è spesso causata dagli androgeni, e contrariamente a quanto si dice, salami, patatine, cioccolata non sono al reale causa (altrimenti non si spiegherebbe il perché il vostro migliore amico/a non soffre di questi problemi seppur assiduo divoratore delle cosiddette schifezze)

L’acne è guaribile al 95% dei casi.

Le prime manifestazioni si hanno fra i 10 ed i 13 anni e, se non curati, durano da 5 a 10 anni.

Tutti i ragazzi fino a 17 anni hanno occasionali brufoli, leggeri o anche molto gravi, ed è sempre consigliabile una visita del dermatologo.

E’ interessante vedere come si forma (ho preso questo esempio da un giornale a tiratura nazionale).

Il sebo è una sostanza oleosa molto utile: permette alla pelle di perdere meno acqua per evaporazione e la difende dal sole e dal vento: se non ci fosse la pelle sarebbe molto secca o addirittura a scaglie.

In condizioni normali il sebo risale, soprattutto di notte nel caldo del letto, lungo il follicolo fino a fuori uscire ed irrorare la parte di pelle che attornia il poro.

La pelle di chi soffre di acne è molto delicata e qualsiasi ostacolo che impedisca al sebo di fuoriuscire, provoca una irritazione bloccando il follicolo che comincia a gonfiarsi sempre più infiammato.

Inoltre basta un qualsiasi sfregamento addirittura di capelli per provocare una crisi di acne.

L’acne giovanile viene facilmente sconfitta con una combinazione di terapie.

Un cambio di abitudini alimentari è molto importante e alcuni trattamenti come la “MOXA” (un trattamento che deriva dalla medicina cinese e per chi non lo conoscesse è bene dire che non è invasivo e non è un “gesto medico”) o la riflessologia risultano molto utili al riequilibrio del corpo.

In molti casi l’ortica ha effetti fantastici e l’acne lentamente sparisce senza dover utilizzare nessun tipo di farmaco o di crema.

Chiaramente è necessaria una costante attenzione, soprattutto nelle donne, che hanno la pelle molto delicata, ma i primi risultati dei primi 15 giorni invogliano a continuare fino alla completa purificazione della pelle sia del viso che di ogni altra affetta dall’acne.

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Acne

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.