Acqua

L’acqua è l’elemento fondamentale per la salute dell’uomo, il cibo principe che non va mai trascurato per il benessere dell’organismo.

L’importanza dell’acqua nella vita di tutti gli esseri viventi, senza esenzione per l’uomo, è testimoniata da alcuni principi generali della biologia organica:

L’acqua è la componente principale e fondamentale di tutti gli essere viventi e nell’uomo raggiunge percentuali che si aggirano almeno intorno al 65% fino al 75-80% nei neonati; una perdita di liquidi pari al 10% del volume complessivo portano a seri deficit nell’attività fisica e mentale.

Un uomo può rimanere anche 40 giorni senza mangiare, ma solamente 3 senza bere!

L’acqua è essenziale per le funzioni digestive e di assimilazione degli alimenti.

Le cellule sono composte per la maggior parte da liquido e le reazioni chimiche e metaboliche del nostro organismo avvengono in mezzo acquoso. Il sangue contiene circa il 92% di acqua ed è fondamentale per il trasporto dei prodotti del metabolismo e degli scarti verso gli organi di tutto il corpo.

Aiuta a regolare la temperatura corporea e a disperdere il calore tramite la sudorazione prevenendo gravi danni.

Funge da protezione per il cervello e il midollo spinale agendo da cuscinetto.

L’acqua benefica deve essere sempre fresca, abatterica, ed areata o dinamizzata (è questa una definizione standard).

E’ quindi necessario che non  sia ristagnante o che non sia rimasta ferma per molto tempo, in questo modo sarà molto digeribile.

Una proprietà, scoperta da poco tempo, dell’acqua dinamizzata è quella che  permette di ammorbidire ed eliminare le incrostazioni del colon insieme alle necrosi e eliminare la stipi o stitichezza, e curare i diverticoli.

Le qualità intrinseche dell’acqua sono infinite: la prima importantissima qualità è quella di lavare o meglio togliere dal corpo tutto ciò che è tossico, senza eliminare le proteine che servono a proteggere il corpo, p.e. dalle allergie, dermatosi, influenze, reumatismi , ecc..

Vediamo come l’acqua opera in questo primo caso: il corpo emette dai pori, sostanze che sono solubili in acqua ed altre che non lo sono, ma si dà il caso che quest’ultime servano per la protezione del corpo mentre le altre sono solo scorie. Se avete avuto la fortuna di fare una bagno nel fiume vi sarete accorti che uscendo vi sentite perfettamente puliti, eppure non avete adoperato il sapone, e questo è uno dei casi in cui il corpo rimane protetto e riesce a difendersi dai quotidiani attacchi dei batteri.

Un secondo caso che fa riflettere è la bontà dell’acqua delle sorgenti alpine, acqua che bevuta subito fa digerire, fa andare di corpo, dà veramente del benessere, ma se imbottigliata e portata a casa in pianura perde questa sua qualità, in realtà perde la sua dinamizzazione naturale, infatti questo è uno stato particolare dell’acqua e che non viene mantenuto.

L’efficacia del sistema immunitario dipende dall’acqua, in quanto la mancanza di acqua impedisce l’operatività del sistema immunitario  o meglio diminuisce in modo esponenziale la capacità di combattere i vari virus, batteri, germi, inquinamenti, cibi non buoni per quell’organismo ecc. Emblematico è la debolezza che si sente, quando la diarrea ci spossa, proprio per la perdita di molta acqua e di sali minerali.

Bere nel modo giusto ha vantaggi che sono assolutamente inimmaginabili e si possono controllare già dopo il decimo giorno da quando si è cominciato a  bere l’acqua dinamizzata, la gastrite migliora, il reflusso lascia in pace, il sonno torna regolare, molti disturbi spariscono.

Esiste un modo di bere l’acqua dinamizzata, che permette, in completa assenza di acidosi del corpo, all’acqua di arrivare fino al colon e di pulirlo, oltre a svolgere tutte le sue attività benefiche. (Idrocolonterapia per via orale).

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

L’acqua e la sua importanza per la salute

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.