Afonia

L’afonia è un problema che riguarda la perdita parziale o totale della voce per un periodo più o meno lungo, ma comunque temporaneo.

Anche se riulta essere un problema perfettamente risolvibile può essere fastidioso per molte persone che la voce la usano per lavorare (come insegnati, cantanti, commercianti ecc), specialmente quando gli episodi risultano frequenti come nel periodo autunnale e invernale, dove l’influenza e gli sbalzi di temperatura sono all’ordine del giorno.

Le cause dell’afonia

Le cause che possono provocare afonia possono essere virali e batteriche, ma anche dovute all’esposizione ad agenti irritanti non solo esterni, ma anche interni come il reflusso gastroesofageo, prurito e bruciore di gola che con la conseguente tosse crea infiammazione e perdita di voce; naturalmente anche l’uso e l’abuso della voce nella propria vita quotidiana può causare afonia.

I sintomi dell’afonia

I sintomi dell’afonia sono principalmente un’infiammazione delle corde vocali e delle zone limitrofe con conseguente distorsione della fonazione, calo o perdita temporanea della voce.

I rimedi

  • Il primo rimedio sicuramente consiste in un periodo di riposo, adatto in caso anche di raucedine e tosse: questo aiuta essenzialmente a calmare l’infiammazione e a ridurre le cause scatenanti la stessa;
  • qualche tazza di infuso di Erisimo: 80 gr in un litro di acqua bollente per 15 minuti con un po’ di miele;
  • anche masticare le foglie fresche di ulivo senza ingoiarle sembra un aiuto contro l’afonia;
  • sciacqui e gargarismi con un decotto di rovo: 100g di foglie bollite in un litro di acqua per 12 minuti;
  • sciacqui con succo di limone e aceto;
  • gargarismi con una soluzione di acqua e sale dell’8%, prendendo in seguito un cucchiaio di succo di limone;
  • la cipolla e l’aglio nella dieta sono molto importanti per la loro azione antisettica;
  • in particolare mettendo 4 spicchi di aglio schiacciati in un piattino, sul tavolino da notte se siete a letto, o posto vicino al naso ( 1-2 metri) respirate l’aria mista agli odori dell’aglio;
  • tenere la zona della gola non troppo coperta (un foulard per esempio va bene) per evitare shock di temperatura una volta lasciata libera la gola;
  • seguire una alimentazione corretta per evitare disturbi legati alla gastrite.

Afonia e respirazione

Una respirazione corretta può migliorare la fonazione e diminuire gli eventi di afonia o di perdita di voce (prova gli esercizi per respirare bene); capita spesso che le persone diminuiscano gradualmente il tono della voce proprio durante una spiegazione, una canzone o un colloquio magari importanti, per poi riprenderla poco dopo aver finito e ripreso fiato: questo fatto è principalmente dato da una respirazione scorretta; rieducandola nel modo corretto il problema scompare facilmente.

Un’ultima cosa

Esistono trattamenti alternativi che lavorano a livello energetico nel corpo rinforzando le zone deboli e ridonando equilibrio anche agli apparati inerenti la fonazione; in questo modo si possono limitare molto gli squilibri e i disturbi della voce: Rimedi energetici riflessi per l’afonia.

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Afonia: sintomi e rimedi

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.