Barchette al caprino

In questo antipasto abbiamo utilizzato il caprino, un formaggio molto magro (vista la quantità di acqua che contiene) e quindi indicato nei regimi alimentari ipocalorici.

Inoltre i grassi in esso contenuti oltre ad essere inferiori rispetto a quelli presenti nel latte di pecora o di mucca, sono per lo più saturi e a catena corta, quindi più digeribili.

Il caprino inoltre può essere mangiato anche da chi presenta intolleranze al lattosio.

Ingredienti per 4 persone

  • 2-3 cespi di indivia belga
  • 320 gr. formaggio tipo caprino (si puo’ usare anche la crescenza)
  • 80 gr. di noci sgusciate
  • sale, pepe, olio extravergine d’oliva q.b.

Procedimento

  1. Staccare le foglie più grandi e più belle dai cespi (considerate almeno 4-5 barchette per ospite). Lavarle e tenerle da parte.
  2. Lavare il resto delle foglie di indivia e tagliarle a pezzettini piccoli. Aprire le noci e tritarle leggermente.
  3. In una ciotola mettere il caprino o la crescenza, condire con un po’ di sale, di pepe e di olio extravergine di oliva e mescolare bene.
  4. Unire al formaggio le noci tritale (lasciatene da parte un po’ per guarnire alla fine) e l’insalata che avete tagliato in precedenza in modo da dare croccantezza al ripieno.
  5. Riempire le barchette con il composto ottenuto, guarnirle con le noci rimaste e servire in un bel piatto da portata. Se di vostro gusto, potete guarnire le barchette anche con dell’erba cipollina tagliata fine.

Se l'articolo ti è piaciuto e magari ti è stato anche utile, ti chiedo di mettere un mi piace (Facebook) qui sotto: a te non costa nulla, a me permette di continuare a pubblicare contenuti gratuiti, grazie!

Barchette al caprino

dr. Filippo Tartaglini

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.