Metabolismo lento e cibi grassi

Qualora qualche lettore si stesse chiedendo come fare per rallentare il proprio metabolismo in modo pratico e veloce, sappia che bastano 5 giorni di dieta ricca di grassi.

Sono perfettamente consapevole del fatto che nella maggior parte dei casi le persone cercano di velocizzare il proprio metabolismo invece di rallentarlo, ma questa informazione può tornare utile sia per chi volesse aumentare il proprio consumo calorico (limitando il consumo di grassi), sia per chi volesse diminuirlo (facendo il contrario).

Metabolismo e cibi grassi

Il segreto per accelerare il metabolismo, o comunque poterlo controllare è oggetto di molte discussioni e studi più o meno scientifici, ma ad oggi sono veramente poche le certezze che si hanno in campo nutrizionale sulla correlazione tra alimenti e metabolismo.

Una recente ricerca scientifica condotta da un gruppo di ricercatori del Virginia Tech College of Agricolture and Life Sciences e pubblicata sulla rivista Obesity, ci chiarisce come un lento metabolismo possa essere correlato con l’abuso nella dieta di cibi ricchi di grassi.

La ricerca

Gli scienziati hanno cambiato volontariamente la dieta di un buon numero di ragazzi frequentanti il college e considerati in buona salute, alzando la percentuale di grassi da classico 30% fino ad un 55%, ma lasciando inalterato il quantitativo di calorie totali.

Analizzando prima e dopo campioni di muscolo per verificare la loro capacità di ossidazione del glucosio hanno potuto riscontrare che dopo solo 5 giorni i muscoli abbiamo modificato considerevolmente il modo e la capacità di bruciare gli zuccheri dopo i pasti.

La scoperta e i risultati

La cosa più importante che si è osservata in questo studio, riporta Hulver, è come il corpo sia in grado di rispondere e di adattarsi molto più velocemente di quanto si pensasse un cambiamento di dieta.

In parole povere bastano 5 giorni di dieta ricca di cibi grassi per stravolgere in modo importante la capacità dei nostri muscoli di metabolizzare gli zuccheri presenti nel sangue: questa condizione può influenzare la risposta insulinica del nostro corpo, risultando quindi un fattore di rischio per le malattie metaboliche come il diabete.

Gli scienziati dopo aver registrato i risultati si sono già posti nuovi obiettivi: scoprire gli effetti di una dieta ricca di grassi sul medio e lungo termine.

Per ora ci basta e avanza sapere come sia importante prestare attenzione non tanto alle singole eccezioni alla nostra sana dieta quotidiana, ma a quei periodi come le vacanze estive o invernali nelle quali gli sgarri alimentari si sommano in maniera esponenziale per più giorni consecutivi.

L’alimentazione corretta oggi resta sempre oggetto di accese discussioni e il mondo che la circonda è un ambiente veramente vasto e intrigante, che ogni giorno porta a nuove scoperte e smentite: questo studio e questi risultati ci possono dare comunque un buon aiuto per comprendere meglio le relazioni tra nutrizione e metabolismo e quindi tra alimentazione e salute.

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Metabolismo lento? Attenzione ai cibi grassi

dr. Filippo Tartaglini

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.