Piramide energetica

La piramide energetica è uno strumento molto antico capace di sviluppare le capacità e di energizzare l’uomo in modo naturale.

La scoperta dei poteri delle piramidi

Durante le ricerche condotte in antico Egitto all’interno delle famose piramidi, e in particolare in quella di Cheope, molti studiosi e archeologi cominciarono a sentire delle sensazioni molto particolari sul loro corpo: negli anni trenta il filosofo francese Paul Brunton trascorse un’intera notte nella Camera del Re descrivendo le meravigliose sensazioni avvertite.

Per queste e molte altre testimonianze provenienti dai più rinomati studiosi è cominciata a circolare l’ipotesi, assecondata da molti esperti, che le piramidi non siano state progettate per la sepoltura dei faraoni (anche perché solo pochi di loro furono sepolti dentro una piramide e tra l’altro non furono neanche i più ricchi o potenti), ma per convogliare l’energia cosmica verso gli uomini e i sacerdoti accolti al suo interno; vediamo su cosa si fondano queste ipotesi.

  • Perché c’è una così esigua parte cava all’interno della struttura e proprio in quella posizione?
  • Come mai utilizzare dei calcoli così complicati e delle coordinate così precise?
  • Perché avrebbero dovuto fare delle prese d’aria per dei morti mummificati?
  • Come mai esistono strutture molto simile come forma e come orientamento in parti del mondo (Sud America) molto lontane dall’Egitto e senza possibilità di comunicazione per quel periodo (almeno 4500 anni fa’)?

Molti ingegneri per questi motivi si sono impegnati in studi sulla piramide e su i suoi presunti poteri: un esempio su tutti è stato l’ingegnere Karl Drbal che nel 1949 dopo 10 anni di sperimentazioni ottenne dall’ufficio brevetti di Praga il brevetto n.91304: “Congegno per mantenere il filo di rasoi e lamette di rasoio”, costituito proprio dalle misure della Piramide di Cheope.

Le proprietà energetiche delle piramidi

Dopo anni di studi e ricerche si è arrivati a dedurre che l’energia del cielo calda, centrifuga e dinamica (yang) si unisce con quella della terra centripeta fredda e ricettiva (yin) (teoria yin-yang); all’interno della piramide possono circolare e amplificarsi, andando ad energizzare le persone, ma anche gli oggetti contenuti al suo interno.

Ormai era chiaro come queste piramidi potessero accumulare energia positiva in grado di agire anche sulla materia fisica e comportarsi da condensatori e catalizzatori energetici.

Le condizioni indispensabili perché la piramide energetica funzioni nel modo corretto sembrano essere principalmente due: il primo è che i rapporti geometrici siano gli stessi della Grande Piramide di Cheope nella quale il rapporto di base-altezza è precisamente di 1,5708, pari a mezzo pi greco; la seconda condizione è che la piramide abbia un determinato e preciso orientamento.

La piramide energetica

Oggi siamo in grado grazie ai tantissimi studi condotti di creare e costruire delle piramidi con forma, proporzioni e orientamento corretti; costruite in leghe specifiche per condurre maggior energia e capaci di generare frequenze di risonanza dei nostri centri energetici (chakra) e dei nostri meridiani, stimolando in questo modo l’equilibrio e la funzionalità di ogni singola cellula ottenendo un beneficio concreto e una crescita personale.

Le persone come me che hanno avuto la fortuna di provare le sensazioni all’interno della piramide, riportano sensazioni di pace e di benessere profondo.

Il prana emesso da questo catalizzatore energetico è capace di vibrare in modo così elevato da poter modificare positivamente il campo magnetico di una persona.

Inoltre le moderne piramidi possono ampliare esponenzialmente i benefici grazie all’associazione dei colori presenti in vari cappelli posti sulla cima della piramide.

Personalmente ho provato le meravigliose sensazioni ottenute dalla combinazione della piramide energetica, della cromoterapia e contemporaneamente del massaggio ai piedi seguendo i principi della riflessologia plantare.

Tutt’ora utilizzo questa combinazione nel riequilibrio energetico delle persone con grande successo.

Concludendo

  • Le piramidi portano con sé ancora tantissimi misteri da risolvere
  • Sono in grado di riequilibrare le energie della persona, in particolare se associata ad altri trattamenti energetici
  • Non hanno effetti collaterali o controindicazioni
  • Promuovono lo sviluppo fisiologico cellulare e la crescita personale
  • I benefici su persone e oggetti sono molteplici
  • Le sensazioni provate sono uniche e difficilmente riscontrabili in altro modo

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Piramide energetica

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.