Cos'è lo stress ossidativo e i migliori rimedi

Lo stress ossidativo è un fenomeno dovuto a un disequilibrio che si crea all’interno del nostro corpo a favore della produzione di radicali liberi rispetto alla loro eliminazione.

Gli effetti e i sintomi dello stress ossidativo sono molteplici, li vedremo più avanti, ma vi basti sapere che spaziano dall’invecchiamento precoce alle malattie cronico degenerative.

Per capire bene di cosa stiamo parlando e vedere poi come affrontarlo con i migliori rimedi, dobbiamo fare prima un passo indietro.

Cos’è l’energia?

Trascurando per un momento le definizioni prettamente scientifiche e senza scomodare i grandi scienziati, possiamo dire che l’energia è un elemento difficile da studiare.

L’energia è quella cosa la cui carenza porta sostanzialmente alla malattia o a un deficit di benessere.

Tuttavia non esistono esami medici capaci di misurare l’energia nel nostro corpo, l’unica cosa che sappiamo è che ci serve energia per vivere e la maggior parte di essa la traiamo giornalmente dal cibo.

Dove è contenuta l’energia nel cibo?

Bella domanda.

Per spiegare in maniera soddisfacente questo quesito servirebbero un paio di articoli ad hoc, però possiamo dire che l’energia è contenuta tra i legami chimici presenti all’interno di ogni molecola (tra atomi ad esempio).

Dentro ogni cellula umana è presente un mitocondrio, il quale attraverso diversi procedimenti rompe questi legami ricavandone energia.

Durante questi passaggi fondamentali per la vita, vengono naturalmente prodotti dei radicali liberi.

Un esempio significativo è dato dalla catena di trasporto degli elettroni: il processo finale dove si crea energia sotto forma di ATP e che sfrutta l’ossigeno come accettore finale producendo anidride carbonica e acqua.

Anche in questo caso meglio non entrare nello specifico, vi basti sapere che durante questo processo vengono sempre “persi” dei radicali liberi che un corpo sano, grazie agli antiossidanti, riesce a catturare.

Cos’è lo stress ossidativo?

Purtroppo non sempre il nostro corpo è in grado di fare fronte alla mole di radicali liberi, o per una produzione troppo abbondante di quest’ultimi o per un deficit di antiossidanti.

Si viene a creare così un sostanziale disequilibrio tra numero di radicali liberi e numero di antiossidanti.

Viene definito allora stress ossidativo quel momento in cui il corpo non riesce a far fronte con i suoi antiossidanti al numero di radicali liberi.

Ma cosa sono i radicali liberi?

Di radicali liberi ne avrete sicuramente sentito parlare su diversi confezioni di creme, su giornali che parlano di benessere o su riviste scientifiche che discutono di salute.

Un atomo per essere stabile deve avere un certo numero di elettroni (nell’orbitale più esterno), quando così non è si dice che è instabile.

Un atomo come questo cercherà in tutti i modi di cambiare questa situazione, anche a costo di destabilizzare altri atomi.

I radicali liberi altro non sono che atomi (o molecole composte da atomi) molto, molto instabili che cercano in tutti i modi di stabilizzarsi aggredendo di fatto altri atomi o molecole, rendendole instabili a loro volta.

Spesso purtroppo le molecole coinvolte in questo attacco cominciano a degenerare perdendo la loro funzionalità.

Gli effetti di questo attacco sconsiderato

Quali effetti e sintomi porta lo stress ossidativo?

Per iniziare a capire quali effetti possa portare lo stress ossidativo cominciamo con un semplice quesito: perché un piccione, che ha la stessa velocità metabolica a riposo di un topo, vive 10 volte più a lungo?

La risposta è semplice: perché il piccione lungo la catena di trasporto degli elettroni produce una quantità di radicali liberi dieci volte inferiore.

I radicali liberi possono ledere molte delle strutture più importanti della cellula come la membrana, nucleo, mitocondri, ribosomi, lisosomi ecc.

Questo fenomeno è alla base dello sviluppo di moltissime malattie.

I sintomi e gli effetti legati a un eccesso di stress ossidativo e di radicali liberi possono essere così riassunti:

Conosci la causa, conosci i migliori rimedi

I radicali liberi come abbiamo visto tendono ad aggredire altre molecole per “rubare” o cedere un elettrone, le quali diventano a loro volta instabili creando una sorta di reazione a catena biologica micidiale.

Da questo è facile capire come lo stress ossidativo sia un grosso problema per il nostro corpo e proprio per questo motivo l’organismo umano ha studiato molte strategie per limitarne la proliferazione.

Quando però le cause aumentano, questi sistemi difensivi (come il sistema immunitario) non riescono più a compensare creando non pochi problemi.

Se conosci queste cause, puoi applicare anche dei rimedi efficaci per combattere lo stress ossidativo.

  • L’alimentazione è il primo imputato: una nutrizione corretta per la maggior parte dei giorni
  • Radiazioni ad alta energia (rx) e ultraviolette sono assolutamente da limitare
  • Fumo, smog e alimenti alla griglia sono un altro enorme fattore di rischio, meglio evitare
  • Farmaci e altri prodotti chimici lavorati sono da assumere solo quando indispensabili, un loro abuso può portare a un aumento di stress ossidativo
  • Lo stress emotivo e psicologico sono forse gli imputati più importanti.

Per lavora su questo ultimo punto, oltre a fare riferimento a specialisti del settore è possibile e doveroso cominciare da subito a lavorare su se stessi.

Un corretto stile di vita, respirare nel modo giusto, imparare a meditare, massaggi, riflessologia plantare, Reflessage e qualsiasi altra metodica capace di riequilibrare corpo e mente sono un aiuto fondamentale per migliorare la vita combattendo lo stress ossidativo e i radicali liberi (approfondisci l’argomento radicali libri qui).

Se l'articolo ti è piaciuto e magari ti è stato anche utile, ti chiedo di mettere un mi piace (Facebook) qui sotto: a te non costa nulla, a me permette di continuare a pubblicare contenuti gratuiti, grazie!

Lo stress ossidativo: cos’è, i suoi effetti sulla salute e i migliori rimedi

dr. Filippo Tartaglini

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.