Terme Gratis libere low cost in Italia

Terme libere e gratis in Italia? Per molti potrebbe sembrare un sogno, ma in realtà esistono diverse terme a libero ingresso o al massimo low cost tra cui scegliere in molte regioni italiane.

Il principio su cui si fondano le terme libere è che chi le cerca non deve spendere neanche un centesimo, o al massimo pochi euro per supportare mantiene il posto dove risiede la fonte termale pulito e agibile.

Una cosa che forse non tutti sanno, ma che può portarvi in luoghi veramente molto belli, suggestivi e capaci di donarvi momenti di relax e benessere indimenticabili gratuitamente o a un prezzo veramente irrisorio.

In effetti queste fonti termali gratuite possono presentarsi all’ombra di una montagna, in un bosco, alle rive di un torrente, in mezzo a siti archeologici oppure addirittura come succede a Sorgeto, in riva al mare su una piccola spiaggia.

Terme libere in Piemonte

Bagni di Craveggia: l’acqua ferruginosa a 28° sgorga da un’antica fonte in un vasca di granito dove è possibile fare un bagno curativo per la pelle.

Particolare è l’atmosfera che si crea con le candele (che si possono portare da casa o a volte si trovano in loco) disposte sul bordo della vasca termale.

Queste terme si trovano in Val Onsernone e per arrivarci bisogna passare per la Svizzera, ma non preoccupatevi vi troverete comunque in territorio italiano e facilmente guardandovi intorno troverete facilmente diverse altre fonti termali.

Terme gratis in Lombardia

In Lombardia potete trovare, tra Bormio e Livigno, una bellissima piscina naturale (Pozza Leonardo da Vinci) resa unica dall’aria frizzante e dall’ombra delle montagne circostanti.

Per arrivarci bisogna fare una piacevole passeggiata nel bosco costeggiando il torrente e una volta giunti alla piscina vi aspetta un posto meraviglioso: il tepore e il calore dell’acqua vi aiuterà a sciogliere contratture e tensioni, a eliminare lo stress con la schiena coccolata dalle calde pietre, il tutto accompagnato dall’aria fresca della montagna e da un panorama non da poco.

Terme libere e gratuite in Toscana

Probabilmente la Toscana è la regione con più terme gratis e libere in Italia come ad esempio i Bagni di Petriolo, a circa mezz’ora da Siena, le cui terme nascono in un’insenatura del torrente Farma con l’acqua che sgorga a 43° raffreddandosi man mano.

Potete trovare in questa splendida regione anche i due “vasconi” di pietra di epoca romana presenti a San Casciano ai Bagni, contenenti acqua di sorgente spontanea a 40° e con vista sul monte Cetona; proseguendo dopo il paese si incontrano altre piccole vasche tra le colline bucoliche della val di Pesa.

Tra le più famose terme libere in Italia troviamo le cascate del Mulino o cascate del Gorello (Grosseto), costruite secondo la leggenda da un fulmine scagliato da Zeus per combattere Saturno: le acque sulfuree arrivano a 37° in vasche naturali nella roccia.

Queste terme si trovano a poca distanza dall’imponente centro termale di Saturnia, in località Manciano: molto conosciute difficilmente le troverete poco affollate anche di notte!

Proseguendo per questa splendida regione troverete in fondo al parco dei Mulini le terme libere di Bagno Vignoni, una piscina grande e rettangolare, ben tenuta e pulita, situata al centro della piazza: per una questione di decoro non è possibile la balneazione, ma per gli amanti dell’avventura è possibile bagnarsi direttamente nei canali.

Terme gratis e low cost in Lazio

La Tuscia Viterbese vi riserva una ricca stazione termale situata in ambiente naturale composta tra l’altro anche da una serie di vasche libere, le pozze di Bullicame: la vasca più piccola contiene l’acqua a maggior temperatura e sul fondo potete trovare uno speciale fango bianco molto utile da spalmare sulla pelle.

Vicino a Viterbo troviamo le famose Terme del Bagnaccio, citate da Dante e ritratte da Michelangelo: 5 vasche molto grandi ci attendono con diverse tipologie di acque che vanno da ipotermali a ipertermali; tra le 5 la p2 è ottima nel tardo pomeriggio per godersi un bel tramonto, mentre la p3 va benissimo per prendere un po’ di sole durante la giornata (a oggi è curata da un’associazione e per entrare bisogna pagare una piccola somma per il tesseramento).

Sempre pagando un cifra irrisoria è possibile godersi le terme libere di Ficoncella, vicino a Civitavecchia, composte da 5 vasche e da diverse docce sulfuree ottimali per chi soffre di gastrite, artrite, problemi respiratori o per chi semplicemente tiene alla salute della propria pelle.

Terme libere e low cost in Calabria

In Calabria a Cerchiara, situata ai piedi del monte Pollino troviamo le bellissime terme low cost della Grotta del Ninfe (dove il mito racconta sia custodita la bellezza eterna e il talamo di Calipso dalle ninfe Lusiadi) composte da bellissimi bagni detossinanti e antireumatici e nel cui prezzo sono compresi anche i fanghi.

Più o meno a 300 metri dallo stabilimento principale a pagamento delle Terme di Caronte troviamo una vasca libera, piccolina, ma accessibile a tutti proprio ai piedi della montagna: l’acqua arriva a 39° e la vista è molto bella e favorisce decisamente il rilassamento.

Inoltre quando il fiume non risulta in secca è possibile fare il bagno anche in una vasca di acqua fredda (utile anche per rassodare il corpo oltre che rinfrescarsi un po’).

Terme gratis in Campania

Ischia era già conosciuta ai tempi dei Romani per le sue caratteristiche termali e per i turisti neofiti dell’isola, il giro delle terme gratuito non può che iniziare dalla parte a sud, più precisamente a Olmitello, dove una sorgente libera risulta accessibile tutto l’anno.

Se proseguite il tragitto ci imbattiamo nella Fumarole, dove le rocce ribollono nell’acqua del mare scaldate da una sorgente sottomarina: tutti possono così usufruire delle proprietà curative delle sabbie e delle acque calde, in particolare per dolori reumatici.

Una cosa interessante è che le spiagge scaldate sono diverse e quindi difficilmente saranno tutte strapiene.

Terme libere in Sicilia

In Sicilia potete piacevolmente imbatterci nelle Terme di Vulcano dove ci si può bagnare circondati dal mare delle Isole Eolie, ma anche dalle splendide fumarole: i vapori sono perfetti per problemi respiratori, mentre i fanghi per dolori articolari.

Un altro sito molto interessante si trova nelle vicinanze della città di Alcano, in località Ponte Bagni e dove la leggenda narra che Ercole incontrò la ninfa Egesta: qui l’acqua solfurea arriva a 46° e le vasche sono alimentate dal fiume Caldo, creando delle suggestive piccole cascate fumanti.

Terme low cost e libere in Sardegna

All’interno di un ampio sito archeologico dell’epoca romana troviamo i bagni liberi di Fordongianus che proprio per la loro collocazione rendono il paesaggio molto suggestivo e diverso dal classico, ma sempre bello, panorama bucolico.

Per giungere alle vasche sarete costretti a camminare tra monumenti splendidi, ma penso che questo sia un plus alle vostre vacanze rilassanti.

L’ingresso non è proprio gratuito, ma si attesta comunque sulle classiche cifre delle terme low cost (intorno ai 5 euro): vi assicuro che l’atmosfera di un sito termale risalente al secondo secolo vale decisamente la piccola spesa.

Perché scegliere le terme gratis

Le terme libere, gratis o low cost in Italia sono molte come abbiamo visto e spesso sono immerse in atmosfere magiche e che in molti casi poco hanno da invidiare agli stabilimenti a pagamento.

Ovviamente spendendo più soldi è possibile avere quel qualcosa in più, maggiori servizi e trattamenti per il corpo come i fanghi, un bel massaggio, una riflessologia plantare o un reflessage, ma per trascorrere una giornata di relax e benessere vanno benissimo anche quelle gratuite.

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Terme libere, gratis e low cost: quali sono le migliori in Italia

dr. Filippo Tartaglini

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.