Buccia di mela per dimagrire

Tutto merito dell’acido ursolico, una sostanza contenuta nelle mele e più precisamente nella loro buccia, che sembrerebbe capace di di aumentare i muscoli e il grasso bruno.

Come spesso accade anche in questo caso l’ipotesi ha trovato le prime conferme dopo uno studio condotto su topi che seguivano una dieta ipercalorica ricca di grassi: i risultati trovati sono stati molto buoni e hanno visto un ottimo fattore di protezione per l’obesità e i problemi metabolici ad essa associati.

L’obesità infatti è un fattore di rischio molto importante per il diabete, colesterolo, fegato grasso e molti altri legati alla sindrome metabolica.

Il professor Christopher Adams ha guidato questa ricerca presso l’Università dello Iowa, studio pubblicato sulla rivista PloS ONE: in precedenza era stato dimostrato come l’acido ursolico aumentasse la massa muscolare nei topolini da laboratorio intravedendo il suo uso per la cura dell’atrofia muscolare; adesso invece si è testato su dei topolini affetti da sindrome metabolica e seguenti una dieta ricca di grassi.

Si è notato come l’aumento della massa muscolare fosse accompagnato anche da un aumento della quantità di grasso bruno, una tipologia di grasso molto utile che si è scoperto da poco non essere presente solo nei bambini, ma anche localizzato in diverse parti di un organismo adulto.

Si spera che questo porti a un ulteriore passo in avanti nella lotta all’obesità e alla sindrome metabolica, problematiche sempre più attuali e soggette a nuove ricerche.

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Una mela al giorno… ti fa dimagrire!

dr. Filippo Tartaglini

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.