Esercizio fisico e miglioramento della creatività

Che l’allenamento e il movimento facessero bene lo sanno ormai anche i muri.

Che la sedentarietà facesse ammalare ormai lo dicono anche le pietre, ma un nuovo studio rende ancora più importante l’essere in forma e allenati.

Lo studio condotto dall’Università di Leiden in Olanda ha preso in considerazione un campione di 96 adulti: metà delle persone erano sedentarie, mentre l’altra metà si era allenata almeno 3 volte la settimana nei due anni precedenti.

Quello che è risultato dalla ricerca pubblicata sulla rivista Frontiers in Human Neuroscience è che nelle persone che si allenavano con costanza aumentava la creatività e più in particolare la capacità di trovare soluzioni creative ai problemi dopo una breve sessione di allenamento.

Lo stesso non si può dire per le persone sedentarie e che non praticano attività sportive regolarmente, forse perché l’esercizio fisico a cui erano stati sottoposti era troppo faticoso per la loro condizione fisica.

Gli studiosi hanno diviso entrambi i gruppi in due, facendo risolvere gli stessi problemi in due situazioni diverse: la prima metà rimaneva comodamente seduta, l’altra metà invece completava il compito pedalando su una cyclette.

I compiti assegnati a tutti erano stati progettati per misurare due componenti della creatività:

  1. capacità di avere nuove idee (pensiero divergente)
  2. capacità di avere un lampo di genio nel trovare una buona soluzione a un problema proposto (pensiero convergente)

Chi praticava sport regolarmente aveva ottenuto una migliore performance in entrambi gli ambiti rispetto alle persone più sedentarie, con migliori risultati nel pensiero convergente mentre pedalavano.

I sedentari inoltre ottenevano risultati ancora peggiori quando erano sotto sforzo rispetto a quando si trovavano a riposo, probabilmente perché l’esercizio fisico richiedeva troppe energie, sottratte al cervello, a scapito della giusta concentrazione.

Ancora una volta viene dimostrato scientificamente, senza se e senza ma, quanto sia importante il corretto movimento nella vita di tutti i giorni e mette sempre più al centro dell’attenzione gli specialisti di questo settore, i laureati in scienze motorie.

A proposito di concentrazione, sappiate che se siete in carenza il consiglio è quello di immergervi nella natura per qualche giorno, lasciando cellulari, tablet o qualsiasi altra diavoleria elettronica a casa!

Se invece non riuscite, non potete o non volete fare ciò, potete iniziare a fare di pratica casalinga con la meditazione fai da te!

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Esercizio fisico e miglioramento della creatività

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.