Massaggio

Esiste qualcosa che è stato capace e lo è ancora tutt’oggi di rendere felici ogni giorno milioni di persone, qualcosa di talmente semplice e intuitivo, ma altrettanto valido e profondo da essere praticato in tutto il mondo.

Stiamo parlando del massaggio!

Massaggiare è probabilmente una delle forme d’arte più antiche, a me piace inquadrarla come tale, ma è stata sicuramente la prima forma di cura e terapia presente sulla Terra, forse perché istintiva, naturale e praticabile da tutti.

Qualche cenno storico

Se la pratica si perde nella notte dei tempi, le prime descrizioni dell’arte del massaggio sono da attribuirsi al popolo cinese e agli indù e risalgono a 7000 anni fa’.

In tempi più recenti anche Ippocrate, padre dell’attuale medicina, affermava che “il medico deve avere molteplici furono descritte per la prima volta dai cinesi e dagli indù nel 5000 a.C. Lo stesso Ippocrate, padre della medicina occidentale, all’inizio de V sec. a.C. ne descrisse le numerose proprietà terapeutiche all’interno dei suoi scritti.

Egli affermava: “il medico deve avere molteplici esperienze, ma deve conoscere sicuramente l’arte del massaggio”.

Vuoi approfondire l’argomento? La storia del massaggio.

Sarà capitato anche a voi di… massaggiare!

Il massaggio è la prima forma di cura praticata da tutti almeno una volta nella vita.

Vi sarà infatti sicuramente capitato di massaggiare una parte del vostro corpo dolorante: se ci pensate bene quando prendete una botta, una contrattura o vi scottate la prima cosa intuitiva che fate è quella di massaggiarvi grossolanamente la parte dolorante avvertendo un leggero beneficio, anche se in modo inconsapevole.

Lo stesso avviene istintivamente anche quando a farsi male è una persona a noi cara.

Il massaggiare è infatti una reazione innata di difesa per cercare di lenire il dolore in modo immediato e naturale, ma può essere utilizzata anche quando si voglia raggiungere particolari sensazioni di benessere.

In entrambi i casi vengono utilizzate sempre principalmente le proprie mani: il massaggiatore è un ricercatore che studia tutta la vita queste reazioni perfezionando di volta in volta il tocco e l’intenzionalità delle proprie mani che entrano in contatto con un altro corpo, con lo scopo di migliorarsi di volta in volta.

In questo modo penso che il massaggio diventi e possa essere considerato una forma d’arte governata dalla passione e dall’intuizione, perfezionata nel tempo dallo studio, dall’esperienza e dall’intenzionalità del massaggiatore stesso.

Quali benefici porta il massaggio

I benefici e gli effetti che si possono ottenere con un massaggio sono tantissimi e si differenziano in base alle tecniche e ai principi utilizzati durante il trattamento.

Quando parliamo di massaggi possiamo trovare alcuni benefici comuni al generale contatto con la pelle che avviene da parte delle mani del massaggiatore:

  • Rilassamento generale del corpo
  • Alleviamento delle tensioni muscolari
  • Giovamento all’apparato osseo, muscolare e alle articolazione
  • Stimolazione del movimento dei liquidi all’interno del corpo
  • Miglior funzionamento del sistema linfatico con minor ritenzione idrica e maggior eliminazione delle tossine
  • Aumento del corretto funzionamento del circolo sanguigno
  • Diminuzione dello stress e di tutti i suoi effetti psico-fisici
  • Eliminazione di blocchi bioenergetici ed emotivi
  • Miglioramento della digestione in tutte le sue parti (anche casi di gastrite o di stitichezza)
  • Aumento delle funzionalità renali e dell’apparato respiratorio
  • Guadagno in termini di luminosità e bellezza da parte della pelle, con eliminazione delle cellule morte e miglior assorbimento di nutrienti.

Il tutto porta a un miglior funzionamento dell’organismo con un aumento delle funzionalità di rigenerazione cellulare e di autocura presenti naturalmente nel nostro corpo e in genere limitate dai molti fattori di stress presenti nelle nostre vite.

Molti si chiederanno come possano avere degli effetti così evidenti e duraturi dei semplici massaggi: le spiegazioni sono molte e si va dalla vasodilatazione al calore, dall’intenzionalità all’energia e dal trattamento muscolare a quello dei meridiani.

Approfondisci l’argomento leggendo l’articolo: “I benefici del massaggio“.

Il massaggio non solo come trattamento di bellezza

Molte persone ancora ai gironi nostri e con le scoperte che sono state fatte, vedono il massaggio esclusivamente come una coccola o un trattamento di bellezza.

Il massaggio è sicuramente anche questo, ma tutto ciò che gira introno ai trattamenti manuali è molto di più: il massaggio infatti è principalmente un trattamento preventivo e terapeutico, che ha le potenzialità per portare chiunque ad un miglioramento del proprio stato di salute e a provare nuove sensazioni magnifiche di benessere.

In molte discipline di altre culture specialmente orientali il massaggio e le tecniche manuali e riflesse sono visto come un rimedio molto importante sia a livello di infiammazioni, dolori muscolari e articolari, ma anche come via per il riequilibrio fisiologico ed energetico del corpo.

Un massaggio professionale

Per eseguire un massaggio terapeutico professionale nel modo corretto è molto importante la centratura, la passione e l’intenzionalità del terapeuta, oltre alla fiducia nelle mani del massaggiatore da parte della persona trattata.

I massaggi e le potenzialità del tocco sono studiati da migliaia di anni in centinaia di culture diverse, ognuna delle quali ha sviluppato teorie proprie riguardo i trattamenti manuali cercando di dare una spiegazione esauriente sul come il semplice contatto tra due tessuti di due esseri diversi possa portare a delle risposte istantanee e prolungate nel tempo così evidenti e benefiche.

Le tecniche di massaggio sono infinite: esistono massaggi rilassanti contro lo stress, defaticanti per atleti, linfodrenanti per cellulite, gonfiori e contusioni, fibrolisi e massaggi terapeutici, massaggi riflessi sul corpo e sulla volta plantare, senza contare tutte le terapie coadiuvanti per massimizzare gli effetti sul corpo come oli essenziali, cristalloterapia, acqua, fanghi, ecc.

Risulta difficile stilare una classifica dei trattamenti migliori, se non impossibile vista la diversità dei principi sui cui si basano e i diversi benefici che possono portare; penso sia importante però provare a rendervi partecipi di ciò che un massaggio fatto bene dovrebbe trasmettere.

Le mani calde dell’operatore vi donano energia sin dal primo tocco, la pelle e i muscoli si rilassano, lasciano andare tutte le tensioni e avvertendo un calore e una sensazione di benessere che coinvolgono tutto il corpo, come se foste avvolti da una coperta calda e morbida.

Il corpo si lascia andare in un rilassamento che porta con sé molte sensazioni fantastiche, nuove o semplicemente dimenticate; tutto l’organismo sembra giovarne e un nuovo stato di equilibrio di instaura sotto la vostra pelle.

Il mondo del massaggio è meraviglioso, come i benefici, le reazioni e le sensazioni che porta con sé.

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Massaggio: proprietà, sensazioni e cura

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.