Latte alternative

Si è sempre parlato di latte associato al benessere del corpo e delle ossa, ma una recente notizia a fatto drizzare le orecchie a molte persone e personalmente mi ha spinto a scrivere diversi articoli sull’argomento: negli Stati Uniti il latte potrebbe essere vietato nelle mense scolastiche.

Capisco bene che questa notizia potrebbe sconvolgere la vita di non poche persone, visto che sono decenni che ci ripetono la stessa cosa ogni giorno: il latte fa bene!

Ma siamo proprio sicuri di questa affermazione? Perché allora un’associazione rinomata di medici americani dovrebbe iniziare una petizione per escludere il latte dalle mense scolastiche?

Forse perché la verità non è quella che ci vogliono far credere, forse il latte non è l’oro bianco che ci raccontano (o forse solo per chi lo produce): troverete interessante leggere l’articolo: “il latte fa male?” pubblicato qualche giorno fa su queste pagine.

Comunque la pensiate, che crediate o no a queste affermazioni e studi, per molte persone il latte e i suoi derivati sono proprio un bel problema: l’intolleranza al latte infatti ormai dilaga sempre più raggiungendo percentuali di popolazione davvero ragguardevoli (stime parlano di 1 persona su 5).

E allora come implementare il calcio, nutriente fondamentale per la nostra salute non solo ossea?

Alimenti vegetali ricchi di calcio

Per raggiungere il fabbisogno giornaliero personale di calcio esistono dei piccoli suggerimenti, degli alimenti vegetali che contengono una considerevole quantità di calcio, capaci di farci sentire bene e più sicuri.

  • a colazione è buona cosa l’utilizzo di cereali e provare con il latte di riso o di soia (magari arricchiti con calcio)
  • utilizzo della frutta secca come mandorle o semi di sesamo (esistono anche creme perfette, sia di mandorle o tahin di sesamo da spalmare sul pane integrale)
  • anche alcune tipologie di frutta seccata, come i fichi sono fonti di calcio
  • assunzione di verdure a foglia verde come la lattuga, la bieta, l’invidia, cicoria e la rucola, ma anche cavoli, broccoli,verza verde e radicchio
  • durante i pasti ricordati che esistono anche i legumi, alimenti ricchi di calcio, primi su tutti i fagioli americani e messicani (neri, bianchi e marroni)
  • esistono anche acque minerali con alto contenuto di calcio e basso di sodio
  • sono fonti di calcio anche il tofu, carne a base di soia, fagioli di soia, brassica, zucca, ecc

Latti vegetali

Quando parliamo di latte vaccino, è norma generale pensare a un alimento insostituibile. Niente di più errato, il latte vaccino può essere sostituito con prodotti altamente più sani e di completa origine vegetale (latti vegetali) che addirittura hanno caratteristiche nutrizionali migliori. Tutti possono anche essere realizzati in casa; possiamo provare quindi:

  • il latte si soia: molto ricco di proteine (vegetali, che non hanno gli stessi problemi di quelle animali), arricchito con calcio e vitamine. Il gusto varia ancora molto da una marca e l’altra, ma esistono aromatizazioni diverse; inoltre essendo un gusto particolare è consigliabile accompagnarlo con caffè, cacao, oppure creare budini e yogurt molto buoni al gusto
  • il latte di riso è molto buono bevuto fresco, specialmente per le colazioni, ma anche nella preparazione di dolci
  • il latte di mandorle ha un gusto forte, ma è buono bevuto fresco o nella preparazione di gelati alle mandorle
  • il latte di avena infine è molto nutriente con un gusto però delicato al palato; buono bevuto da solo o per i dolci

Controllare la perdita di calcio nelle ossa

Il calcio è importante nella vita di tutti per prevenire l’osteoporosi, ma ricordiamo che oltre alla giusta assunzione bisogna controllare la perdita dello stesso dovuta a cattive abitudini; è buona norma quindi controllare:

  • l’apporto proteico
  • la caffeina
  • il sodio
  • l’alcool
  • il minerale boro può rallentare la perdita fisiologica di calcio nelle ossa

Attività fisica e sole

Infine ricordiamo che non basta assumere calcio, ma per aiutare realmente la salute delle ossa e la prevenzione dalle fratture dovute a osteoporosi è importante:
  • una corretta attività fisica
  • una corretta esposizione al sole (per la vitamina D)

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Calcio: alimenti alternativi al latte

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.