Depressione

DepressioneLa depressione è un disturbo dell’umore molto diffuso nella popolazione, in costante aumento specialmente negli ultimi anni la cui crescita è divenuta esponenziale.

Recenti studi universitari hanno trovato, infatti, che lo stato depressivo è una malattia che può arrivare a coinvolgere, in alcune fasce di età, fino a 1 persona su 10, con una maggiore incidenza nelle donne (fino al 25%).

La depressione viene caratterizzata da un insieme di sintomi cognitivi, comportamentali, somatici ed affettivi che destabilizzano il livello energetico e dell’umore, andando a compromettere la persona nel suo insieme, partendo dalla drastica diminuzione della sua energia vitale che tende a mutare il pensiero e la raffigurazione della persona stessa, degli altri e del mondo esterno, fino ad arrivare alla sua completa esclusione da qualsivoglia vita sociale o famigliare.

Esistono vari gradi di depressione, che variano da casi di lieve entità fino a casi gravi con tendenze suicide; bisogna stare attenti anche ai casi più moderati cercando di curarli prima che sfocino in depressioni gravi.

Le persone depresse che trovano il coraggio di uscire allo scoperto, di chiedere aiuto e decidono di rimettersi in gioco e di curarsi, del resto, non sono molte, mentre quelle che possono raccontare di essere uscite completamente dalla depressione senza danno alcuno alla propria salute psico fisica, purtroppo sono ancora meno.

La depressione è una malattia a tutti gli effetti, non deve in alcun modo essere sottovalutata e le persone che ne soffrono devono essere aiutate, comprese e curate come qualsiasi altra persona affetta da altre malattie fisiche.


La parola depressione la sentiamo ormai abitualmente ogni giorno ed è bene sapere cosa vuol dire: in pochi giorni o al massimo qualche settimana, una persona piena di vitalità perde tutto l’interesse per quello che faceva abitualmente nella sua esistenza: il lavoro l’annoia, la sua famiglia lo affatica, le distrazioni gli appaiono senza interesse.

Nella maggior parte dei casi c’è tutta una quantità di mali psichici: impressione di soffocare, sensazione di una bolla nella gola, brividi a volte con sudore; generalmente in un individuo coscienzioso il suo stato di incapacità di reagire lo deprime, così tenta di ribellarsi, piange, si rivolta contro gli amici con una alternanza di fasi di eccitazione e di desolazione caratteristica della depressione.

Poco a poco una fatica intensa si sente anche al minimo sforzo psichico o intellettuale: la semplice idea di una camminata, di un lavoro, di una uscita lo stanca; in genere c’è una perdita di capacità di memorizzare e la propria vita famigliare, sociale e professionale si alternano con alti e bassi molto irregolari e spesso irritanti.

Dopo questa breve infarinatura sui concetti principali e sulle definizioni della depressione, vi consigliamo caldamente di approfondire l’argomento sia andando ad analizzare nello specifico le cause principali che portano una persona sana e senza problemi apparenti a trovarsi di colpo in uno stato depressivo, sia documentando i sintomi della depressione in modo da poterla riconoscere, in caso si presentasse.

Definita in modo esauriente la depressione, le sue cause, i suoi sintomi, vi esponiamo tutti gli accorgimenti base che si possano mettere in atto per prevenire uno stato depressivo e, nel caso una persona fosse già malata di depressione, tutti i nostri trattamenti specifici atti curare questa subdola malattia.

I tempi di ripresa da uno stato depressivo non sono facili da dire, ogni caso è a se stante e dipende da moltissimi fattori; infatti la depressione è la risultante di moltissimi fattori che variano dallo stress lavorativo e famigliare, passando per gli insuccessi o incidenti piccoli o grandi che siano, fino ad arrivare all’alimentazione scorretta e ad altre malattie fisiche che finiscono per indebolire anche la salute psichica.

Bisogna trattare la depressione, ma concentrandosi anche sugli altri problemi presenti come le ansie e lo stress; quindi bisogna effettuare un intervento a 360° su tutta la persona.