Mal di testa cronico

Le persone che soffrono di mal di testa generici e cronici sono molte in italia come nel mondo; la medicina spesso si avvale della dicitura “cronica” per una malattia per la quale si possono dare solo dei palliativi o dei curativi del dolore, ma per la quale non c’è possibilità, se non molto remote, di guarire completamente.

Siamo tutti consapevoli che i problemi provocati da questi mal di testa sono molti e condizionano davvero tanto le nostre vite: i disagi variano dal calo della produzione lavorativa, alla stanchezza che ci accompagna tutto il giorno, all’insonnia, all’impossibilità di svolgere come vorremmo i nostri compiti di genitori.. Tra l’altro il problema è ancora più complicato del previsto perché questi deficit di vita si ripercuotono nuovamente sui nostri livelli di stress, andandolo ad aumentare: è un cane che si morde la coda!

Le possibilità di riuscire a guarire con la medicina tradizionale una malattia definita dalla stessa “cronica” sono praticamente nulle, salvo casi fortuiti e fortunati.

Precisato ciò, posso affermare per mia personale esperienza che molta gente lamenta di avere lunghi e continui mal di testa, molto fastidiosi, continuando però a rimanere all’oscuro della causa scatenante questi dolori così forti e prolungati nel tempo.

La cosa poco simpatica è che questa situazione di ignoranza delle cause permane anche dopo decine di accertamenti di routine, per scongiurare le problematiche più gravi come meningiti e tumori.

Il vero enigma infatti si manifesta proprio quando i vari esami clinici, i vari marcatori e indicatori fino ad arrivare alla risonanza magnetica, risultano tutti negativi e la persona si ritrova “sana”, e quindi dimessa e abbandonata con la sola compagnia di una o più prescrizioni di antidolorifici, anti infiammatori e similari.

In questi casi, e sono davvero frequenti,  il mal di testa e i dolori si situano in genere nella zona delle tempie e nella zona parietale oltre che occipitale, sono dolori in genere localizzati e persistenti e i le loro cause sono da ricercare principalmente in stati stressanti dovuti a situazioni famigliari complicate, problemi di salute, preoccupazioni delle quali si è pienamente coscienti, ma la cui pesantezza in termini psichici è davvero notevole.

Tengo a precisare che in questo caso non si lavora minimamente sul subconscio, se non in senso laterale e tangente attraverso al cromoterapia, e solo in particolari casi, cercando di indurre il nostro corpo a reagire da solo attraverso l’alimentazione e altri trattamenti diversi da persona a persona, da caso a caso, ma sempre e comunque non invasivi.

Non siamo psicanalisti e, anzi, viviamo nella convinzione che in questi casi non si possa lavorare come loro, ma l’unico modo sia quello di insegnare alla persona sofferente reagire, a stare bene, in modo che se dovesse ricapitare il corpo sappia come comportarsi in modo autonomo.

Andiamo ora a esaminare le due cause scatenanti dei suddetti mal di testa cronicizzati:

Il primo metodo consiste nell’andare a ricercare nei vari tratti dell’intestino i residui in putrefazione derivanti da qualche indigestioni, da qualche intolleranza residua, o da altre problematiche.

Una volta travati i problemi di assorbimento si può cominciare ad agire direttamente attraverso l’alimentazione, seguendo un regime base per qualche settimana, in modo da riportare il nostro apparato digerente in assenza di acidosi.

Questo regime è di solito accompagnato da delle sedute di riflessologia per aiutare le reazioni ad avvenire in modo più rapido e per stabilizzare la situazione di normalità appena ottenuta.

Secondo molte medicine alternative a quella ufficiale il problema di questi mal di testa risiede in problemi intestinali come intolleranze e la mancanza di assorbimento, per esempio da eccesso di latte e lievito; questi rimangono nelle anse dell’intestino e fermentano provocando diverse reazioni a catena che riescono a provocare anche questi mal di testa.

L’altra teoria invece vede il mal di testa come un problema dovuto allo stress, alla stanchezza, in un corpo relativamente sano, che non trova vie di sfogo e non sfociando in qualcosa rimane dentro di noi provocando questi mal di testa forti e cronici.

Lo stress infatti se non viene sfogato in qualche modo rimane e si accumula, come se fosse una materiale tossico dentro al nostra testa e proprio come tale provoca dei problemi più o meno fastidiosi.

Attraverso la riflessologia, la cromoterapia e la piramide riusciamo e riequilibrare questi livelli di stress andando a insegnare alla nostra testa come gestirli e come eliminare queste scorie della nostra vita.

I fattori di stress sono molteplici e oltre alla frenesia di tutti i gironi e ai problemi personali abbiamo anche dei fattori stressanti esterni e più o meno gestibili come l’inquinamento, il fumo, l’alcool, l’alimentazione, la mancanza di sport, ecc ecc

Una soluzione radicale sarebbe quella di cambiare completamente  la nostra routine, trasferendoci magari su un’isola deserta aprendo un baracchino per vendere gli oggetti che ci appassionano; oggettivamente parlando le persone che si possono permettere una cambio così repentino della propria vita non sono molte e di norma la gente si trova nell’impossibilità di cambiare il lavoro, di cambiare vita famigliare.

Ci viene allora in contro la medicina alternativa che ci permette di allenare la nostra mente a gestire i fattori negativi e stressanti di cui è piena la nostra vita, rilassandola e facendole convogliare le energie del nostro corpo da altre parti dello stesso meno bisognose attraverso la riflessologia e la cromoterapia normale e auricolare.

In questo modo andremo a provocare una reazione da parte della nostra mente che si sentirà più forte e in grado di gestire meglio lo stress accumulato durante le giornate pesanti.

I risultati sono visibili già dopo le prime settimane e questi trattamenti sono consigliati sia agli adulti che ai bambini, vista la completa assenza di medicinali o erbe, di effetti collaterali collegati ad essi e la mancanza di azioni invasive per il corpo.

Riscoprire così il piacere dell’assaporare la felicità di ogni piccola cosa, di ogni piccola azione non sarà più una utopia; la serenità nel poter vivere ogni attimo nel modo migliore e nel potersi gustare fino in fondo ogni momento insieme ai propri cari è proprio dietro l’angolo che aspetta solo voi.

Vivere con la testa leggera, senza mal di testa non è forse una bella prospettiva?

E allora tentar non nuoce, nel vero senso della parola!

Se ti è piaciuto l'articolo, ti sarei grato se lo dimostrassi con un semplice mi piace su Facebook (clicca qui sotto) Grazie!

Mal di testa cronico: cura senza farmaci

dott. Filippo Tartaglini | Physioness.com

Autore degli articoli pubblicati su ioBenessere.it è laureato magistrale in Scienze e Tecniche delle Attività Motorie Preventive e Adattate, Diplomato Massoterapista, creatore del metodo Reflessage.