Sistema immunitario

Il sistema immunitario è un intricato network composto da una fitta rete di cellule, tessuti, organi e mediatori chimici deputati a regolare l’interazione con l’ambiente attraverso meccanismi di controllo e di bilanciamento formati e perfezionati in millenni, generazione dopo generazione grazie al processo evolutivo.

Non andremo a parlare nello specifico di quali cellule immunitarie (IgA, IgM ecc) intervengono e come avvengono nello specifico le reazioni di difesa (se cercate questo vi consiglio la visione di wikipedia); in questa sede andremo a fare delle riflessioni sul come poter migliorare il sistema immunitario in toto semplicemente cambiando lo stile di vita e con l’intento di dare una nuova visione di fondo riguardo la malattia, la guarigione e la prevenzione.

L’istinto di sopravvivenza, presente in ogni essere vivente, ha portato in milioni di anni in migliaia di specie ad una continua evoluzione capace di modificare profondamente la natura stessa del corpo col solo scopo di riuscire ad adattarsi alle condizioni di vita estreme dell’ambiente, modificando all’occorrenza il dna stesso.

Proprio questo ci ha portati dove siamo e proprio questo ci ha donato le nostre barriere difensive contro gli attacchi esterni, contro i virus, i batteri, le tossine, ecc

Le superfici mucosali rivestono un ruolo fondamentale a livello del sistema immunitario in quanto sono le principali vie di ingresso per le infezioni.

Questo particola ceppo del sistema immunitario produce circa il 75% degli anticorpi circolanti (IgA) e ha le sedi principali a livello delle tonsille, delle adenoidi (servono moltissimo!), a livello del tratto riproduttivo, dei bronchi e soprattutto a livello intestinale.

L’intestino ha una superficie quasi 200 volte quella della cute e svolge un ruolo importantissimo nell’impedire l’ingresso ad antigeni dannosi e favorire l’ingresso ai prodotti alimentari sani e ai batteri commensali.

Ma quali sono i fattori principali che minano il nostro sistema immunitario proprio alla base?

L’igiene svolge un ruolo fondamentale per il sistema immunitario: quello che però la maggior parte delle persone ignora è che sì una mancanza di igiene porta inevitabilmente alla malattia, ma che l’altro lato della medaglia, cioè un eccesso di igiene, caratterizzante la nostra epoca, porta all’incompleto sviluppo delle nostre difese immunitarie (ne è la testimonianza l’altissimo livello di allergie presenti oggi specialmente nei bambini). Usare troppo sapone a livello della pelle elimina quel sebo che olea il nostro corpo e che lo protegge da agenti patogeni e che rende la pelle più morbida e meno secca. Un eccesso di detersivo sui vestiti è testimoniato che sia causa primaria di problemi alle vie respiratorie, di allergie e di dermatologie. Infine se i nostri figli vivono in una campana di vetro, senza passare del tempo all’aria aperta, sporcandosi un po’ le mani, non riusciranno mai a sviluppare un completo corredo di anticorpi e quindi le difese immunitarie rimarranno deficitarie: quando si troveranno a contatto con sostanze nocive ne subiranno subito le conseguenze ammalandosi molto spesso.

Lo stress abbatte il sistema immunitario portandolo in disequilibrio con l’eccessivo rilascio di catecolamine e cortisolo e la conseguente maggiore suscettibilità alle infezioni dell’organismo sotto stress. L’eccesso di stress e di ansia è molto pericoloso per il corretto funzionamento delle difese del nostro corpo.

L’elettromagnetismo prodotto dagli apparecchi domestici elettrici, dai fili dell’alta tensione, dai ripetitori, dai computer, cellulari, televisioni ecc provoca a lungo andare delle interferenze al nostro normale magnetismo provocando un indebolimento del sistema immunitario in toto.

Fumo, droghe, tossine e metalli pesanti (inquinamento) non smetterò mai di ripeterlo, indeboliscono moltissimo le difese aeree, andando a compromettere il corretto funzionamento dei polmoni, arrivando fino al livello di bronchi e bronchioli.

La causa più importante però, è ogni giorno sempre più l’alimentazione scorretta che provoca infiammazioni e impedisce il corretto lavoro delle nostre difese immunitarie, specialmente a livello intestinale. Inoltre è scoperta di pochi mesi fa’ che l’alimentazione e l’elettromagnetismo andrebbero a condizionare il genoma umano con la possibilità di modificare il dna anche delle generazioni future (pensateci bene prima di mangiare le merendine..).

Le soluzioni a primo acchito sono semplici, ma non sempre e da tutti attuabili:

contro l’elettromagnetismo la regola di base è cercare di rimanere il più lontano possibile da apparecchi che ne emettano quantità significative, cosa non facile per manager o informatici, ma anche per chi vuole seguire programmi in televisione o ha parenti e amori lontani: in questi casi esistono rimedi molto buoni con la graffite e la cristalloterapia, capaci di assorbire queste onde elettromagnetiche al posto nostro e prevenendo l’eccessivo assorbimento da parte del nostro corpo.

Seguire un’alimentazione generalmente corretta è una cosa meravigliosa per il nostro organismo e per la prevenzione da molte malattie, ma purtroppo la mente della gente è tutti i giorni fuorviata dalla pubblicità e da un senso di invulnerabilità che li porta a ignorare anche le più semplici regole. Aggiungendoci poi tutte quelle persone che non hanno voglia, tempo e possibilità di mangiare sano giorno dopo giorno, in genere per problemi di lavoro, il cerchio delle persone potenzialmente sane si restringe molto.

Ricordo che una alimentazione scorretta è la causa primaria della produzione di radicali liberi, insieme allo stress.

Proprio lo stress è il problema maggiore e più difficile da eliminare dal corpo in quanto non tutti possono permettersi un cambio di lavoro, un’attività fisica corretta, una buona alimentazione varia; in questi casi finisce per risentirne tutto l’organismo mandando in tilt il sistema immunitario e in disequilibrio il corpo e gli organi.

Per le persone che non riescono o non possono intraprendere un viaggio di cambiamento esistono trattamenti e terapie come la riflessologia plantare che, basandosi sulla medicina tradizionale cinese riescono a riequilibrare energicamente l’organismo, andando a tamponare la produzione di radicali liberi e a rimettere in sesto il corpo.

Questi trattamenti non hanno controindicazioni, non sono invasivi e nella maggior parte dei casi molto piacevoli e rilassanti (immaginate un bel massaggio ai piedi eseguito da un professionista).

Sistema immunitario: difese immunitarie e prevenzione

Articoli Correlati

Mangiare le caccole del naso: un aiuto al sistema immunitari... Definire esattamente cos'è una "caccola" potrebbe risultare un po' imbarazzante, ma in effetti è un agglomerato di muco che ha perso buona parte del...
Ridere fa bene alla salute Esperti e studiosi di tutto il mondo sono arrivati alla conclusione che il vecchio detto "una mela al giorno toglie il medico di torno" sia incomple...
Stress: le 3 fasi della sindrome generale di adattamento Lo stress può essere visto come una reazione da parte del nostro corpo a un cambiamento: ogni giorno subiamo dello stress, ma per fortuna la maggior...